Risultati 13°...

Risultati 13° Premio Ecologia Laura Conti – ICU 2012

0 162

La Giuria del Premio Ecologia Laura Conti, riunitasi nell’ultima seduta il 20 ottobre 2012, ha stabilito i vincitori del concorso tra le 121 tesi partecipanti.

Si è deciso di assegnare  ex-aequo il secondo premio e una serie di Premi Speciali per tesi rientranti in specifiche categorie.

PRIMO PREMIO

TITOLO

NOME

UNIVERSITÀ

FACOLTÀ

L’educazione alla sostenibilità: l’esperienza degli orti didattici.

Dutto Elisa

Torino

Lettere e Filosofia

Una tesi di grande attualità, la scoperta degli orti urbani e la sfida in una scuola sempre più chiusa di educare praticamente e

concretamente gli alunni ad un rapporto vivo con l’ambiente. L’orto permette ai bambini di ritrovare la connessione perduta

con la natura e di creare futuri consumatori/cittadini che non vivano solo un ruolo passivo in campo alimentare e sociale. La

ricerca di ampio respiro raccoglie esperienze leader e dettaglia ottime proposte per connettere la esperienza naturale al

benessere psicofisico, alle altre materie, alla socializzazione.

SECONDO PREMIO EX AEQUO

TITOLO

NOME

UNIVERSITÀ

FACOLTÀ

Un’etnografia della vita sociale degli alberi a Firenze

Pajossin Sara

Firenze

Lettere e Filofosia

Gli amati alberi visti sotto un punto di vista originale come mobilitatori di sentimenti umani e azioni sociali collettive. Incontri con esperienze italiane e toscane, alberi che ci riportano al nostro rapporto col senso della vita, alle connessioni relazionali con gli altri e con la natura. Albero come soggetto e oggetto politico, motivo di attivismo e scontri culturali, come sorgente di intelligenza e memoria. La tesi vola poeticamente sulle ali di una sensibilità vissuta e racconta storie e incontri di chi gli alberi sa veramente amarli.

Trenwind. Aerogeneratore ad asse verticale in grado di produrre energia sfruttando le turbolenze di aria create dal passaggio dei treni.

Negretto Teddy

IUAV Venezia

Design. Disegno industriale del prodotto.

Una ricerca provocatoria e stimolante che esplora le nuove fonti possibili di energia elettrica. Come in america stanno sfruttando con miniturbine l’energia dell’acqua che esce dai rubinetti prima di essere usata così qui si sfrutta il vento creato dal passaggio di treni, ma potrebbe valere poi lungo le autostrade. Analisi tecnica e progettuale della produttività del sistema che lo rende appetibile e che dimostra come incentivando la ricerca nel settore delle energie pulite si possano avere risorse inesplorate sotto il naso ed avere un futuro migliore.

TERZO PREMIO

TITOLO

NOME

UNIVERSITÀ

FACOLTÀ, CORSO DI LAUREA

La concorrenza negli ordinamenti costituzionali. Profili di comparazione tra Italia e Stati Uniti d’America.

Lanza Elisabetta

Ferrara

Giurisprudenza

Approfondimento dei due aspetti della libertà di concorrenza quello di diritto individuale ad esercitare una attività economica e quello del corretto funzionamento del mercato. L’antitrust come lotta alla concentrazione di potere economico a garanzia della libertà. I buchi nel sistema e il confronto con il sistema americano e il rapporto federazioni/stato. Una analisi tecnica profonda ma con un occhio sempre alle radici di libertà della costituzione italiana che devono ispirare anche questo settore che deve essere “ammodernato” per porsi al passo coi tempi e dalla analisi emergono molteplici proposte.

PREMI SPECIALI

TITOLO

NOME

UNIVERSITÀ

FACOLTÀ

PREMIO SPECIALE

Forme urbane e costi pubblici:una metodologia empirica per un campione di comuni del Veneto.

Bristot Ylenia, Stefani Andrea

IUAV Venezia

Scienze della Pianificazione Urbanistica e Territoriale

Economia Ambientale

Progettazione di collegamenti sostenibili a scala urbana – accessibilità all’ospedale e al quartiere Valloria di Savona

Mazzetta Federico

Genova

Ingegneria

Mobilità

Attività assistite da animali: uno studio sul benessere personale di anziane istituzionalizzate

Cusinato Erika

Padova

Psicologia

Salute

Le imposte ambientali e il doppio dividendo. Esame di taluni casi applicativi

Stellato Filomena

Seconda Università di Napoli

Economia

Economia Ambientale

La protezione ambientale e il controllo delle emissioni nella Cina di Hu Yintao e Wen Yiabao

Silvestri Francesco

Università di Torino

Scienze Politiche

Energia

Ruolo delle neurotossine ambientali nella patogenesi delle malattie neuro-degenerative: meta-analisi degli studi di associazione tra Paraquat e morbo di Parkinson.

Lopopolo Mauro

Università del Molise

Medicina e Chirurgia

Salute

LCA applicata al Piano di Gestione dei rifiuti urbani in Lombardia: stato attuale e scenari evolutivi

Brambilla Vera

Politecnico di Milano

Ingegneria Ambientale e Territorio

Rifiuti Zero

Intrusione salina nel Delta del Po. Problema o opportunità per il territorio? Proposte di adattamento per un’area interregionale

Girardi Stefania

IUAV Venezia

Pianificazione del Territorio

Salvaguardia del Territorio

Lo sviluppo del Cluster della bioedilizia

Callino Eleonora

Ca’ Foscari Venezia

Economia

Bioedilizia

La distribuzione alimentare:come trasformare lo spreco in risorsa.

Testa Veronica

Università di Cassino

Ecomonia

Consumo Sostenibile

Piaveandando. Una proposta innovativa di lettura del territorio per la valorizzazione turistica del patrimonio culturale e naturalistico

Urbani Chiara

Università di Trieste

Scienze Politiche

Ecoturismo

Emergenze planetarie e principio di responsabilità. Il dibattito in etica ambientale.

Frigo Giovanni

Università di Verona

Lettere e Filosofia

Cultura Ecologista

Galileo e la luna, Al Gore e il Global Warming. Analisi linguistica e riflessioni sulle ragioni politiche di “Una Scomoda verità”.

Sabatini Erico

Università per Stranieri Perugia

Lingua e Cultura Italiana

Informazione Ambientale

La politica ambientale contesa. Innovazioni e conflitti nella gestione locale delle energie rinnovabili.

Petrella Andrea

Università di Firenze

Scienze Politiche

Democrazia

Smart Mobility: sistemi di infomobilità per la mobilità urbana.

Pizzolato Alice

IUAV Venezia

Pianificazione del Territorio

Mobilità Sostenibile

 Gli autori delle tesi meritevoli del Premio Speciale riceveranno un attestato di segnalazione.

A tutti i partecipanti vanno i complimenti della giuria per l’alto valore dei lavori presentati. La ricchezza dei contenuti e il patrimonio di idee emerso dalle tesi di laurea esaminate fanno ben sperare per il futuro del nostro ambiente.

Mestre – Venezia, 20 ottobre 2012